LA FAVOLA DELLA BUONA NOTTE


La mia amica Barby sul forum a messo questa bellissima favola della buona notte e io voglio riportarla qua per chi passa dal mio Blog.
I tre giorni della Merla

Da molti anni le nonne raccontano ai loro nipoti varie leggende che hanno per tema "i tre giorni della merla". Non si sa quale sia la piu' veritiera, sappiamo solo che tutte riguardavano i tre giorni piu' freddi dell'anno il 29, 30 e 31 Gennaio. Tra queste ne abbiamo scelta una per Voi.

Si narra infatti che in quei giorni, nella bella citta' di Milano, ci fu un inverno molto rigido. La neve aveva ricorperto con un candido manto tutte le strade e i tetti della citta'. I protagonisti di questa leggenda sono un merlo, una merla e i loro tre figlioletti. La graziosa famigliola era giunta in citta' alla fine dell'estate e aveva sistemato il nido su un alto albero nel cortile di un palazzo situato in Porta Nuova. Per affrontare l'inverno i cinque merli avevano costruito un rifugio sotto una grondaia; soprattutto per ripararsi dalla neve che in quell'anno era scesa in abbondanza. Purtroppo il grande gelo rendeva difficile trovare le provvigioni per sfamare l'intera famiglia; il merlo papa' volava via il mattino presto e passava tutto il giorno a cercare del cibo per i suoi piccoli.Volava sui giardini, sui cortili e sui balconi dei dintorni; ma senza trovare nulla. La neve copriva ogni briciola. E intanto continuava a nevicare, mentre il freddo si faceva sempre piu' intenso. Cosi' il merlo papa' decise di andare a cercare becchime altrove, lontano, dove finiva la neve. Intanto la merla, per proteggere i suoi piccoli intirizziti dal freddo, sposto' il nido su un tetto vicino, dove fumava un comignolo da cui proveniva un po' di tepore. Quell'insopportabile freddo duro' tre giorni. E tre giorni stette via il merlo. Quando ritorno' al nido stento' a riconoscere la sua famiglia: la moglie e i figli erano diventati tutti neri per il fumo che emanava il camino. Finalmente il primo giorno di febbraio comparve un pallido sole e la famigliola dei merli usci' dal nido invernale; anche il capofamiglia si era scurito a contatto con la fuliggine. Da quel giorno i merli nacquero tutti neri. E cosi' gli ultimi tre giorni di gennaio, di solito i piu ' freddi dell'anno, furono detti i "trii di' de la merla" per ricordare l'avventura di questa famigliola.



Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto/a nella mia vita ... lascia un commento, un giudizio e anche un opinione negativa se vi è... migliorarmi è il mio obbiettivo ^_^
Sarò felicissima di risponderti Ti aspetto!!!! e Grazie per aver fatto parte della mia Vita