Il giorno della memoria




Mi ricordo ancora quando a scuola parlavamo della seconda guerra mondiale , quando per  sensibilizzarci  ci facevano leggere  " Il diario di Anna Frank" libro fra l'altro che adoro ogni tanto leggere ..
L'ho portato all'esame di terza media  perchè benchè ogni guerra sia una cosa devastante  da ambo i lati , le perdite  che vi sono state e quelle  che hanno lasciato segni indelebili nelle vite di molte persone ..
Sono molto sensibile  a queste cose , e con l'andare avanti dell'età la mia sensibilità è molto aumentata .
Sky per il giorno della memoria a dato " La ladra di Libri"  ho ordianto il libro per Sharon ( lo ha rischiesto la scuola) ma lo avrei preso lo stesso .. è un libro che voglio leggere ...
Ma devo dire che il film è stato bellissimo , con una sensibilità molto toccante.
devo essere sincera l'inzio pensare di vedere un film  sullo sterminio degli ebrei visto dalla parte dei tedeschi , non mi andava molto giù... Anche perchè ho sempre pensato ai tedeschi di quell'epoca in persone non umane,persone che lasciavano portere via  amici solo per il fatto che erano ebrei o comunisti..
Ma devo essere sincera devo dire che questo film mi ha fatto capire come le persone  siano umane e non umane in qualsiasi  paese ...in qualsiasi circorstanza  ..
Un pensiero oggi va a tutte quelle persone che non sono sopravvissute a questa guerra , a quelle sopravvissute e che hanno avuto la forza di andare avanti insegnandoci e portandoci in dono i ricordi di quei momenti dolorosi,.
Ma  un ricordo va a chi sta perdendo la vita in guerre  assurde e ingiuste, a chi vive i dolori della guerra , perchè si oggi ci ricordiamo dell'olocausto ma on bisogna dimenticare chi ancora oggi vive questi dolori che noi  possiamo solo immaginare ; ed immaginare non è uguale a viverle, ogni cosa che viviamo  ci segna la vita ogni cosa che immaginiamo no..
Lascio questo post con queste bellissime parole che ho trovato nel blog di Samantha


"una pace futura potrà essere veramente tale solo se prima sarà stata trovata da ognuno in se stesso - se ogni uomo si sarà liberato dall'odio contro il prossimo, di qualunque razza o popolo, se avrà superato quest'odio e l'avrà trasformato in qualcosa di diverso, forse alla lunga amore, se non è chiedere troppo. E' l'unica soluzione possibile...E convinciamoci che ogni atomo di odio che aggiungiamo al mondo lo rende ancora più inospitale".