bookcrossing


E oggi ho deciso visto che è da poco che l'ho scoperto di  dirvi cosa è un bookcrossing ... è una bellissima iniziativa e per chi come me ama leggere non poteva mancare ..
e allora eccovi spiegato cosa è un bookcrossing:

Il BookCrossing (dai termini in lingua inglese book, libro e crossing, attraversamento, passaggio, anche noto come BC, giralibri, liberalibri, Libri liberi, Libri in libertà) è un'iniziativa di distribuzione gratuita di libri che ruota intorno all'esistenza di un elenco di volumi identificati da un codice unico, attraverso cui è possibile seguire la traversata del libro, e il suo incrociarsi con i lettori.

Lasciare un libro viene considerato come l'inizio di un'avventura per i proprietari dei libri, per i libri e per i loro nuovi lettori. L'iniziativa di abbandonare scritti per condividerne il contenuto è piuttosto antica.
Molte altre sono state in passato le iniziative di abbandonare gratuitamente libri, ad esempio perché potesse fruirne chi per problemi economici o fisici avrebbe potuto trarne giovamento, e qui possiamo citare "Nati per Leggere" dove a Boston nei primi anni '90, nell'ospedale locale alcuni pediatri ebbero l'idea di mettere dei libri nella sala d'aspetto. Col tempo i libri sparirono e i promotori, resisi conto dell'utilità di quel furto, decisero di istituzionalizzare l'iniziativa. I due progetti americani relativi a libri per bambini più importanti si chiamano proprio Born to read  e Reach out and read. La filiazione italiana è l'iniziativa Nati per Leggere, sorta alla fine degli anni novanta.

Dal punto di vista pratico, il libro, per essere correttamente liberato rendendo tracciabile il suo percorso attraverso persone e luoghi, deve essere registrato sul sito web. Con la registrazione, che si effettua inserendo i dati principali come autore, titolo eccetera, si ottiene infatti il "BCID", il codice identificativo unico che identificherà quel singolo libro permanentemente.
Il BCID viene riportato sul libro stesso, unitamente ad altre informazioni finalizzate a far capire al futuro lettore l'iniziativa e le "regole del gioco".
Solitamente per fare ciò si utilizzano etichette adesive. Chi ha lasciato il libro può seguirne il "viaggio" attraverso i collegamenti sul sito web  e leggere gli eventuali ritrovamenti e i commenti di chi lo ritrova, a condizione che quest'ultimo si colleghi al sito per segnalarne il ritrovamento.
La segnalazione non è obbligatoria, e un eventuale "salto di turno" del lettore non pregiudica il proseguire della tracciabilità del libro stesso una volta che venga nuovamente lasciato.

Queste sono le cose importanti ma è bello condividere i libri che magari rimarrebbero nella libreria a prendere  la polvere ..
E allora che aspettate andate a curiosare





Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto/a nella mia vita ... lascia un commento, un giudizio e anche un opinione negativa se vi è... migliorarmi è il mio obbiettivo ^_^
Sarò felicissima di risponderti Ti aspetto!!!! e Grazie per aver fatto parte della mia Vita