Punto croce che cosa è?




Partiamo intanto dicendoci che cosa è il punto croce :
Il punto croce è uno dei punti più facili da imparare. Si inizia con una semplice X ricamata comunemente con un filo su un tessuto a tessitura regolare. Ripetendo numerose crocette, di colore diverso o dello stesso colore, si creano i disegni. Gli schemi per il punto croce sono disegni su griglie quadrettate, ogni quadretto contiene un simbolo che corrisponde ad un punto.

I Punti base usati nel ricamo a punto croce

Punto Croce – Il punto croce è un punto del ricamo a forma di x
Mezzo Punto – Il mezzo punto è un punto diagonale che va dall'angolo di un quadretto del tessuto all'angolo opposto. In alcuni schemi il mezzo punto è usato per creare sfondi e ombre.
Un Quarto di Punto – Il quarto di punto somiglia al mezzo punto ma è lungo solo la metà e si estende dall'angolo solo fino al centro del quadretto.   Il quarto di punto è usato per creare dettagli o per completare un tre quarti di punto ricamato in un colore diverso. 
Tre Quarti di Punto – Il tre quarti di punto è usato per creare delle linee tonde. Questi punti frazione permettono di aggiungere dettagli e consentono di addolcire l'immagine a “blocchi” del punto croce tradizionale.
NOTA:  Mezzo punto, quarto e tre quarti di punto sono comunemente indicati come punti frazione, perché parti del punto croce. Sono considerati punti più impegnativi e raccomandati per ricamatrici esperte.
Punto Scritto – Il punto scritto è un punto dritto usato per contorni o per scritte. Questo punto formato da linee è usato per delineare forme o aggiungere dettagli al tuo disegno.
 Punto Nodini– Il punto nodini (o nodo francese) è un comune punto decorativo usato per aggiungere dettagli al punto croce. Il punto nodini si usa per realizzare texture, ricamando più punti nodini vicini, oppure come punto singolo per il centro di un fiore, o gli occhi di un animale.
E questi sono i punti che servono per fare un bel ricamo a puntyo croce ..
Ma cosa serve per ricamare a punto croce 

I materiali  e partiamo con :


l'Ago: Si usano gli speciali aghi da ricamo che esistono in varie
dimensioni ma che hanno tutti in comune il fatto di avere la cruna più
grande dei normali aghi da cucito e di essere senza punta. Le misure più
utilizzate sono la 24 e la 26 (gli aghi 26 sono più piccoli e sottili degli
aghi 24). E' importante scegliere l'ago adatto alla stoffa su cui si sta
lavorando, anche in relazione al numero di capi di filato che useremo per il
ricamo. Per l'aida 44 vanno bene gli aghi misura 22 (più grandi) così come
gli aghi misura 24.

poi ci serve la :

Stoffa: Esistono moltissime stoffe su cui poter fare il punto croce
ma per iniziare consigliamo la classica AIDA 44, una stoffa in cotone dove
la trama e l'ordito formano dei quadretti percui è molto facile ricamare
correttamente le crocette.Per evitare che la stoffa si sfilacci durante il
ricamo consigliamo di imbastire i lati a macchina o a mano oppure utilizzare
una colla specifica (fray stop) sempre sui bordi.
Ma come si fa a sceglire la stoffa giusta?
Ci sono dozzine di tipi diversi di stoffe fra cui scegliere, quindi c'è solo da decidere quella che si preferisce. L'aida 55 (55 sta per 55 punti in 10 cm) di colore bianco o avorio è certamente la più
utilizzata, è la stoffa "tipica" per il punto croce. Per iniziare consigliamo di scegliere appunto la aida 55 oppure l'aida 44 (44 punti in 10 cm) che è a trama un po' più grande  e di questa troverete a disposizione tanti colori e fantasie .
Le dimensioni finali del disegno scelto dipenderanno quindi dalla grandezza  della trama della stoffa su cui ricamerete. Ad esempio un ricamo che sia di dimensioni 10 punti x 10 punti se ricamato su un'aida 55 misurerà 2 x 2 cm mentre ricamato su un'aida 44 misurerà circa 2,72x2,72 cm.
Sugli schemi spesso vengono indicate le dimensioni del ricamo "in punti" e questo permette di calcolare meglio la quantità di stoffa necessaria per il vostro ricamo.
IMPORTANTE  Assicuratevi di lasciare circa 10 cm su ogni lato per la rifinitura del lavoro.  

cotone da ricamo ( Mouline) : il cotone da ricamo è uno speciale tipo di filato adoperato per ricamare. Il tipo più comunemente utilizzato è il cotone mouliné (esiste in diverse marche, ad es. DMC, Venus, Profilo etc).
Questo filato è composto da 6 capi che non vanno utilizzati tutti insieme: una volta tagliato il pezzetto di filo che ci serve sfileremo 3 capi che utilizzeremo per il nostro ricamo. Il numero di capi da utilizzare dipende
dalla grandezza della stoffa su cui si sta ricamando. E' importantissimo scegliere il numero giusto di capi a seconda della stoffa utilizzata. Per questo primo ricamo utilizziamo aida 44 percui vanno bene 3 capi, se invece lavorassimo su aida 55 (più fitta) sarebbero necessari solo 2 capi.
Io personalemente ricamo sempre a due fili ...
e qui troverete tutte le tabelle di conversione  delle varie matassine in vendita 


Forbici: si può cominciare con un qualsiasi paio di forbici ma consigliamo di procurarsi quanto prima un paio di forbicine da ricamo, piccole e ben affilate. Un buon paio di forbici renderà il ricamo ancora
più piacevole!

  e non meno importante ma importantissimo lo :

Schema: E' il disegno che avete deciso di ricamare. Ce ne sono migliaia fra cui scegliere. sul web e sui vari giornali in vendita potete trovare gli schemi in simboli 


o in quadretti colorati  con i simboli o senza .

Io a volte lo uso a volte no ma  come materiale si usa anche il 
Telaio da ricamo: l'utilizzo del telaio non è obbligatorio. Ogni
ricamatrice con il tempo deciderà se preferisce lavorare con il telaio
oppure senza. In commercio se ne trovano di tantissimi tipi, materiali e
dimensioni, c'è solo l'imbarazzo della scelta. Ci sono i  classici cerchietti in legno o in plastica come preferite ..
Ma come potete vedere dalle foto ci sono tanti tipi di telai
Da terra :

Questi si usano come telai ma anche come cornici alle proprie  creazioni 
 da tavolo :

in plastica rettangolare o tondi


 

FINE PRIMA PARTE 
la prossima settimana per la seconda puntata 




 

9 commenti:

  1. ricamo da tempo ma è stato un piacere leggere il tuo post...non si finisce mai di imparare. grazie
    un caro saluto

    RispondiElimina
  2. Un post dedicato al punto croce partendo dalle basi!! Bravissima Veronica, torna sempre utile sapere queste cose, a presto. Assunta

    RispondiElimina
  3. Grazie tantissime per le dritte!!! un bacione e alla prossima ...

    RispondiElimina
  4. interessante...adoro il punto croce!!

    RispondiElimina
  5. Vuoi vedere che imparò anche io?
    Grazie del post esplicativo ^_^

    RispondiElimina
  6. Vuoi vedere che imparò anche io?
    Grazie del post esplicativo ^_^

    RispondiElimina
  7. Io ricamo da anni ed ormai solo su lino, ma sicuramente l'Aida è la tela migliore per iniziare!

    RispondiElimina
  8. Confesso la mia incapacità con questo genere di cose, da come lo spieghi sembra facile però tra il dire e il fare..
    complimenti per l'ottimo post

    RispondiElimina
  9. Grazie a tutte per essere passate e per aver lasciato il vostro commento e felice che il post vi sia piaciuto :D

    RispondiElimina

Benvenuto/a nella mia vita ... lascia un commento, un giudizio e anche un opinione negativa se vi è... migliorarmi è il mio obbiettivo ^_^
Sarò felicissima di risponderti Ti aspetto!!!! e Grazie per aver fatto parte della mia Vita