Libriamo: L'accompagnatore di Marco Terramoccia

Ed eccoci alla nostra rubrica della settimana , spero questo weekend di riuscire a fare anche gli altri post che sono in ritardissimo.. E vi chiedo scusa ma la scuola e tutte le verifiche che ho in questo periodo è da paura e se non studio rischio un voto del cavolo che non voglio.
Diciamo che posso dirvi che l'interrogazione di Storia e la verifica di Italiano sono andate bene adesso aspetto il voto in geografia e diritto e stasera verifica di Scienze...
Ma lasciamo il discorso scuola dove farò un post specifico e  torniamo ai nostri libri.


Titolo :L'accompagnatore
Autore : Marco Terramoccia
Pagine:   226
Editore:Cavinato Editore (16 luglio 2016)
ASIN: B01ILEWO14
Prezzo : 5.99 Kindle
Trama :
Paolo è un giovane trentenne, sposato, che fa il rappresentante di commercio. È un uomo di pochi vizi, per il quale esiste solo Simona, sua moglie, e il suo hobby: la grande passione per il calcetto. In una sera, che doveva essere spensierata, dopo una giornata intensa di lavoro, durante la partita settimanale di calcetto, Paolo ha un malore e muore: gli si ferma il cuore. Nonostante i tentativi di rianimazione, passa nell’aldilà. Si risveglia, respirando con l’anima, in un prato bellissimo, nel più bel giorno di primavera illuminato da una luce che non ce n’è.
Paolo, con l’aiuto di un tal Beniamino, mette a fuoco il fatto che è morto e che si trova nel mondo dei defunti. Chi Tutto Comanda, decide che lui debba tornare sulla terra sotto forma di spirito per compiere una missione importante. Paolo si manifesta a Gianna, come ad altre persone, per confortarla. La donna si trova nel reparto di oncologia ematologica, poiché malata terminale per le analisi e per i dottori. Paolo si presenta come volontario che è lì per portare conforto ai malati e render loro i giorni all’ospedale, tra visite e chemio, meno pesanti e tristi, meno drammatici. Il compito di Paolo è quello di ‘accompagnare’ queste persone , così sofferenti, in modo dolce verso la loro fine. Infatti Chi Tutto Comanda ha dotato Paolo, ora angelo, di alcuni poteri: con il massaggio delle sue mani può alleviare il dolore agli ammalati e regalare ore di sonno, importante per permettere a queste persone di vivere la vita che gli resta in maniera un pochino più dignitosa. In più, funge da forte antidepressivo grazie alla sua compagnia, che dona conforto e coraggio.
Nella drammaticità del romanzo, bella è l’amicizia che si crea tra Paolo e Gianna. Lei, che è atea ma con un cuore pieno d’amore per gli altri, ha dentro di sé il seme dell’amore. Ritrova il suo ex fidanzato, Ivo, e ci si rimette insieme. Lei è l’unica che, dopo svariato tempo, grazie alla sua curiosità riesce a capire chi è Paolo e cosa fa su questa terra. Gianna e Ivo hanno l’immenso piacere di andare a pranzo con Cristoforo, un barbone che vive sotto i portici della città. La giovane coppia, quasi tutti i giorni, porta da mangiare ai senza tetto, che vivono appunto sotto i portici. Gianna fa da tempo volontariato, trascinandoci anche Ivo, in una casa di cura per malati di Alzheimer. Tra la malattia e il suo sapersi donare agli altri, avviene una svolta al suo futuro.
Questo libro è nella mia lista da libri da leggere .. ma devo ancora comprarlo 😅😅..
Ma la trama mi ha talmente preso che non vi dico che curiosità che ho.
Ma come sempre se lo avete letto ditemi e raccontatemi se vi è piaciuto o il perchè..Ma mi raccomando niente spoiler 😈😈

Adesso non mi resta che augurarvi




Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuto/a nella mia vita ... lascia un commento, un giudizio e anche un opinione negativa se vi è... migliorarmi è il mio obbiettivo ^_^
Sarò felicissima di risponderti Ti aspetto!!!! e Grazie per aver fatto parte della mia Vita